L’attività integrativa e caratterizzante dell’indirizzo in Studi Umanistici e Patrimonio Culturale offre una formazione innovativa con l’obiettivo di formare figure in grado di rapportarsi con l’ampia gamma di attività scientifiche correlate ormai al campo della conservazione del patrimonio culturale. Attraverso un approccio interdisciplinare e sistemico, contribuisce alla sensibilità sui temi della valorizzazione e della preservazione del “patrimonio culturale” inteso, secondo la più recente concezione, nel significato ampio di eredità sia di beni materiali, sia di elementi immateriali, sia di aspetti naturali.

La partecipazione all’attività integrativa e caratterizzante dell’indirizzo ISUPAC è obbligatoria per gli Allievi dell’indirizzo e aperta agli Allievi degli altri Indirizzi. Un numero limitato di posti è disponibile su prenotazione per persone interessate esterne alla Scuola Superiore IANUA.

L’attività integrativa e caratterizzante dell’indirizzo ISUPAC nel biennio del Percorso di Primo Livello è organizzata nei seguenti moduli didattici (tre per anno) che si tengono di norma durante il secondo semestre dei corsi accademici ordinari:

Il modulo approfondirà la tematica della mediazione tra lingue e culture nelle sue molteplici realizzazioni nel discorso e nel testo. Particolare attenzione verrà attribuita alla problematica della mediazione come dialogo tra lingue/culture. Si affonteranno i temi correlati al relativismo linguistico nel contesto sempre più omogeneo della globalizzazione e non verrà trascurato il ruolo della traduzione come processo di mediazione interlinguistica. Il collegamento all’interno di questo modulo con i grandi organismi internazionali (come la UE, o la FAO) permetterà infine di enucleare le tendenze attuali per quanto riguarda le professioni legate al mondo della mediazione interlinguistica e interculturale.

Responsabile: Prof.ssa Chiara Fedriani
Dipartimento di afferenza: Lingue e Culture moderne
Settore Scientifico Disciplinare: L-LIN/01

Conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale come memoria e identità comune. Il modulo approfondirà queste tematiche in una pluralità di testimonianze volte a individuare continuità, distanza, consapevolezza del pubblico rispetto all’istanza conservativa.

Responsabile: Prof. Lauro Magnani
Dipartimento di afferenza: DIRAAS
Settore Scientifico Disciplinare: L-ART/02

Il modulo approfondirà la tematica del dialogo, con particolare attenzione per il dialogo tra religioni e culture. Le problematiche del dialogo interreligioso e interculturale costituiranno punto di partenza per attività di riflessione comune, con il supporto di testimonianze provenienti da diversi ambiti professionali/culturali e orizzonti di ricerca. Non saranno trascurati gli aspetti storico-filosofici della tematica portante del modulo, ampio spazio verrà comunque attribuito alla discussione su tematiche di estrema attualità.

Responsabile: Prof.ssa Elisabetta Cattanei
Dipartimento di afferenza: DAFIST
Settore Scientifico Disciplinare: M-FIL/07

Formato festival
Dispositivi spettacolari dalla storia antica e radicata nelle origini del teatro in Occidente, i festival si sono rivelati nel corso del Novecento e degli anni Duemila un formato di grande successo, al punto da travalicare i confini dello spettacolo dal vivo e di espandersi nella spettacolarizzazione di infiniti ambiti, temi, argomenti. Capaci di creare un tempo diverso, i festival di teatro e di arti performative rappresentano momenti significativi della ritualità culturale contemporanea, generando nel pubblico una diversa predisposizione verso lo spettacolo teatrale, un diverso coinvolgimento emotivo e percettivo. Per l’organizzazione e l’economia dello spettacolo i festival rappresentano un tema di grande interesse, che permette di indagare le dinamiche di una progettualità di stampo curatoriale, le strategie che connettono la ricerca dei fattori di identità alla capacità di trovare una relazione precisa e inconfondibile con un determinato contesto, l’abilità nel programmare il palinsesto e nell’inventare percorsi e occasioni extraspettacolari. Una macchina organizzativa che deve essere capace di sostenersi economicamente nel tempo e di coniugare l’effimero del teatro e del festival con la durata della ricorrenza ciclica, nel corso del susseguirsi delle edizioni.

Responsabile: Prof. ssa Livia Cavaglieri
Dipartimento di afferenza: DIRAAS
Settore Scientifico Disciplinare: L-ART/05

Le attività marittime nelle loro trasformazioni di lungo periodo: un patrimonio culturale
Le attività marittime, nelle loro diverse forme, hanno costituito un’imprescindibile realtà per le società costiere e portuali, a partire dall’Antichità e fino a tempi molto recenti. In particolare, l’attenzione sarà concentrata sul periodo a cavallo tra età preindustriale e la successiva epoca contemporanea, attraverso le grandi trasformazioni tecnologiche che si verificarono nel XIX-XX secolo. Gli ambiti della pesca, della navigazione, della guerra sul mare conobbero una sensibile evoluzione, arrivando ad assumere forme del tutto nuove, e producendo ricadute di volta in volta diverse sulla società, sull’economia, sulle istituzioni, sulle strutture mentali e collettive. L’importanza che assunsero e che a lungo mantennero fa automaticamente di esse un patrimonio storico e culturale che va conosciuto e conservato, soprattutto mettendo a fuoco gli elementi di discontinuità.

Responsabile: Prof. Paolo Calcagno
Dipartimento di afferenza: DAFIST
Settore Scientifico Disciplinare: M-STO/02

Il diritto sembra una disciplina agli antipodi della poesia, della musica, delle arti. Resta difficile immaginare un punto di intersezione tra la dimensione emotiva e l’aridità pragmatica delle regole di convivenza, specialmente se usciamo dalla reazione ai crimini, dal diritto penale, e guardiamo alle relazioni private. Eppure proprio alle frontiere tra discipline emergono elementi di particolare interesse. Il modulo, caratterizzato da una prospettiva fortemente interdisciplinare e innovativa, esamina i rapporti tra il diritto e cinema, diritto e opera, diritto e letteratura.

Responsabile: Prof.ssa Jaqueline Visconti
Dipartimento di afferenza: DIRAAS
Settore Scientifico Disciplinare: L-FIL LET/12